7 giugno 2016. Lezione dottorale

Il 7 giugno 2016 il prof. Lorenzo Mango (Università degli Studi di Napoli L’Orientale) terrà una lezione dottorale su Edward Gordon Craig e il modernismo.

Venerdì 7 giugno
Aula E
ore 16

Lorenzo Mango (Università degli Studi di Napoli L’Orientale)
Edward Gordon Craig e il Modernismo

[il libro L’officina teorica di Gordon Craig è a disposizione degli studenti nella biblioteca G. Macchia]

s-l225Le formulazioni teoriche che Craig propone a inizio Novecento, e segnatamente quelle contenute all’interno di The Art of the Theatre del 1905, rappresentano un momento di svolta nel delicato momento di avvio delle estetiche teatrali del nuovo secolo. Ciò che Craig fa non è solo affermare con forza la regia quale condizione estetica fondamentale, o addirittura primaria, del linguaggio teatrale. Ritenere che Craig sia il “teorico della regia” non risolve la portata del suo enunciato teorico, che, viceversa, riguarda in primo luogo una diversa collocazione del teatro nel sistema delle arti, uno spostamento radicale nell’ambito di pertinenza estetica specifico del teatro.

L’itinerario che conduce Craig a questa soluzione teorica così importante nelle sorti del Novecento teatrale è un complesso percorso che parte dalle regie inglesi del 1900-1903 e approda alla stesura di The Art of the Theatre, per poi svilupparsi negli scritti successivi e nel progetto di «The Mask». È un processo che riguarda l’evoluzione interna della riflessione teatrale di Craig ma che si comprende meglio se tale processo lo mettiamo in relazione alle estetiche del Modernismo che si stanno sviluppando in Europa e con cui Craig è entrato in contatto negli anni giovanili londinesi ma acquistano un particolare e progettuale significato durante gli anni fondamentali del suo soggiorno tedesco.
Per comprendere le ragioni e le modalità delle enunciazioni teoriche craighiane, insomma, è fondamentale fare un lavoro di approfondimento sul contesto culturale che consente di leggere come argomenti quali la sintesi delle arti, la funzione del mestiere, la riduzione minimalista delle forme e la stilizzazione siano elementi che Craig condivide con una stagione di innovazione fondamentale dell’estetica del Novecento.

CURRICULUM DOCENTE

Lorenzo Mango è Professore di Storia del teatro moderno e contemporaneo all’Università di Napoli “L’Orientale”. Ha scritto L’officina teorica di Edward Gordon Craig, Corazzano, Titivillus, 2015; Il principe costante di Calderón de la Barca/Słowacki per Jerzy Grotowski, Pisa, ETS, 2008; La scrittura scenica. Un codice e le sue pratiche nel teatro del Novecento, Roma, Bulzoni, 2003; Alla scoperta di nuovi sensi. Il Tattilismo futurista, Napoli, La città del sole, 2001 (anche e-book, CUE Press 2015); Teatro di poesia. Saggio su Federico Tiezzi, Roma, Bulzoni, 1994; La scena della perdita. Il teatro tra avanguardia e postavanguardia, Roma, Kappa, 1987. E’ co-direttore di “Acting Archives Review. Rivista di studi sull’attore e la recitazione” http://www.actingarchives.it.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...